• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

La Repubblica d’Estonia ha firmato il 26 febbraio a Milano il contratto di partecipazione a Expo Milano 2015. 

Alla cerimonia erano presenti: il commissario generale dell’Estonia per Expo Milano 2015 Ahti Kuningas, il general manager – Divisione partecipanti di Expo 2015 Spa Stefano Gatti, l’ambasciatore della Repubblica d’Estonia in Italia Merike Kokayev e il direttore del Padiglione Estonia Elena Natale

Con l’Estonia sale a 95 il numero dei contratti di partecipazione fin qui siglati con società Expo, mentre i Commissari Generali nominati sono in tutto 127

Natura incontaminata, cibo biologico, creatività, uso sostenibile dell’energia e know how nei settori più tradizionali come in quelli più innovativi: sono questi i punti di forza del progetto che la Repubblica d’Estonia vuole presentare all’Esposizione Universale del 2015. 

Il Padiglione dell’Estonia, intitolato “The Gallery of”, sarà “green” perché completamente realizzato in legno. Si svilupperà su una superficie di circa mille metri quadrati e proporrà ai visitatori un’esperienza fortemente orientata alla sostenibilità e all’uso delle tecnologie. Almeno il 50% dei materiali utilizzati sarà riciclabile: le componenti in legno potranno dopo essere smontate e riutilizzate in Estonia per costruire, per esempio, delle altalene per bambini. 

Lo spazio espositivo sarà strutturato in modo da evitare eventuali file agli ingressi: sarà aperto su tre lati in modo da permettere a ognuno di seguire un proprio percorso. 

È stato scelto il concept “Landscape on a Plate” per interpretare il tema dell’Esposizione Universale “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Tre le linee guida di sviluppo del progetto: la diversità e l'unicità del paesaggio naturale estone e della sua cultura alimentare basata su ingredienti freschi e biologici; l’avanguardia nelle nuove tecnologie e nell'uso dell’energia; il carattere multiforme del patrimonio storico e culturale del Paese.

Nel Padiglione i visitatori potranno degustare gli alimenti biologici estoni, che rappresentano la fusione tra dimensione tradizionale e nordica, e al tempo stesso vedere le immagini di animali in libertà nella natura grazie a collegamenti in live streaming con alcune webcam. Sarà possibile anche condividere impressioni ed emozioni su Skype - un servizio inventato in Estonia - e via social media tramite le tecnologie presenti all’interno dello spazio espositivo. 

Saranno presenti anche altalene sia per i bambini che per gli adulti e verranno organizzati  concerti, eventi di moda, culturali e gastronomici. 

L’area espositiva dell’Estonia prevede anche due ristoranti in cui sarà possibile provare i piatti tipici della cucina estone.

 

 

 

 

26/02/14
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Scenario nazionale