• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Il Padiglione Israele di Expo Milano 2015 è stato presentato in anteprima alla stampa - alla presenza dei premier Letta e Netanyahu - dal Commissario Generale Elazar Cohen lunedì 2 dicembre a Villa Madama, nell'ambito del quarto vertice intergovernativo Italo-Israeliano .
Progettato dall'architetto David Knafo, avrà un'estensione di 2.370 metri quadrati su un’area confinante con il Padiglione Italia, a pochi passi dall’incrocio tra il Cardo e il Decumano.

The Fields of Tomorrow - Campi di domani è il tema scelto. La metà del Padiglione sarà completamente verde a testimonianza dei temi di fondo dell'Esposizione: agricoltura, sostenibilità, alimentazione. E le soluzioni saranno avveniristiche, in linea con la spinta innovativa di Israele.

L'impegno economico varato dal governo israeliano per l'intero progetto è di 11 milioni di euro.

Israele è all’avanguardia nel settore dell’agricoltura e nella gestione dell’acqua di scarico, aspetto cruciale nella lotta contro la desertificazione. L’eccellenza israeliana in questo comparto si basa sull’utilizzo di soluzioni innovative e tecnologicamente avanzate per l’irrigazione e la gestione delle risorse idriche, per la coltivazione nelle zone poco fertili e in serra intensiva, per lo sviluppo di nuove varietà di semi e l’agricoltura biologica ed ecologica.

02/12/13
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Milano Provincia