• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Expo Milano 2015 avrà al suo interno cinque Aree Tematiche: 

  • Padiglione Zero;
  • Children Park;
  • Parco della Biodiversità;
  • Art & Food;
  • Future Food District. 

Le Aree Tematiche sono i luoghi fisici che interpretano il tema  di Expo Milano 2015 "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” attraverso percorsi espositivi ed elementi attrattivi: coinvolgono direttamente i visitatori più piccoli e più grandi e diventano l’occasione per un’esperienza sensoriale ed educativa. 

Sono sviluppate da prestigiosi curatori internazionali e si trovano agli ingressi principali e in altri punti chiave del sito espositivo. 

Il Future Food District (#FFD) presenta possibili scenari futuri, legati all’applicazione estesa delle nuove tecnologie a ogni passaggio della catena alimentare. 

In breve, è un microcosmo che si propone di esplorare modi nuovi di interazione tra il cibo e le persone, un ‘dialogo’ oggi possibile grazie all’uso di nuove tecnologie e all’applicazione del concetto di Internet of Things. 

Curato da Carlo Ratti, direttore del SENSEable City Lab presso il Massachusetts Institute of Technology (Mit), il #FFD si trova nella parte sud del sito espositivo, in corrispondenza dell’Open Air Theatre e della passerella di collegamento con Cascina Merlata. 

All’interno del Future Food District, si potrà riflettere sui modi in cui il cibo è e sarà prodotto, distribuito, preparato e consumato. In futuro, grazie al crescere di network di informazioni, sarà possibile interagire maggiormente con i prodotti e con i produttori e sviluppare una maggiore consapevolezza di ciò che viene consumato. 

In questa visione, l’uomo torna al centro della catena alimentare che, ripensata attraverso l’applicazione di nuove tecnologie, diventa più sostenibile e autosufficiente. 

Nel Future Food District i visitatori potranno esplorare tre diversi spazi: 

  • un laboratorio di innovazione, in cui tecnologie ed elementi naturali convivono e interagiscono;
  • il Supermarket, in cui provare un’esperienza inedita e interattiva di acquisto, dove ciascuno potrà essere sia produttore, sia consumatore, anche grazie a device come display, schermi tattili e tavoli interattivi;
  • la Cucina, in cui si potrà sperimentare l’uso di tecnologie intuitive e divertenti, con l’aiuto di chef professionisti, per provare nuovi modi di cucinare.  

Infine, tra il padiglione della Cucina e quello del Supermarket sorgerà una piazza pubblica, come luogo di scambio e relazione.


06/06/14
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Scenario nazionale