• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

La festa della Repubblica Italiana di quest’anno si è svolta anche all’insegna della promozione a livello mondiale di Expo Milano 2015, con il coinvolgimento di 180 sedi di ambasciate e consolati italiani all’estero e un pubblico di oltre 80mila persone. 

Attivandosi a favore dell’Esposizione Universale, tra il 1° e il 3 giugno, la rete diplomatica e le istituzioni si sono fatte portavoce dell’evento internazionale che, tra i propri obiettivi, si pone quello di promuovere equità nella distribuzione delle risorse alimentari e stili di vita improntati alla sostenibilità ambientale. 

Come ha dichiarato il commissario unico del Governo per Expo Giuseppe Sala, l’idea è partita dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. 

Agli incontri all’estero hanno preso parte rappresentanti del Governo, delle istituzioni e del mondo della cultura, oltre che delle comunità di italiani residenti all’estero. Ospiti d’onore i Commissari Generali dei Paesi partecipanti a Expo Milano 2015. 

Fiore all’occhiello dell’iniziativa l’evento all’Ambasciata di Washingrton, realizzato in collaborazione anche con le imprese italiane, a cui hanno preso parte il ministro della Salute Beatrice Lorenzin e circa 1500 ospiti. 

In particolare: il sindaco Giuliano Pisapia è intervenuto alla mostra sull’arte italiana organizzata ad Abu Dhabi, il Presidente Roberto Maroni ha partecipato alla cena alla Residenza dell’Ambasciatore a Tokyo, il Commissario Unico Giuseppe Sala ha presentato lo stato dei lavori e l’avanzamento del progetto all’Ambasciata di Tel Aviv insieme al Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Giannini, mentre il Commissario Generale del Padiglione Italia Diana Bracco è intervenuta a Madrid.

Hanno preso parte all’iniziativa di promozione di Expo nel mondo anche: il ministro Maurizio Martina a Berlino, il ministro Federica Mogherini a Vienna, il vice-ministro degli Affari Esteri Pistelli a Londra, il sottosegretario agli Affari Esteri Della Vedova a Seoul e il segretario generale del Mae Velensise a New York.

Anche la diplomazia italiana giocherà, quindi, un ruolo fondamentale nei prossimi mesi per la promozione internazionale dell’Esposizione Universale e dell’Italia. 

In allegato gli eventi svoltesi nelle sedi diplomatiche italiane all’estero.

30/05/14
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Scenario nazionale