• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Nel 2013 in Italia si contano più di 157 mila strutture ricettive (+0,2 per cento sul 2012), che offrono all’incirca 4,7 milioni di posti letto (-0,7 per cento rispetto al 2012) – si legge in una nota diffusa dall’Istat -. Gli alberghi sono poco più di 33 mila con 2,2 milioni di posti letto, in calo rispetto al 2012 (rispettivamente -1,2 per cento e -0,8 per cento). Gli esercizi extra-alberghieri sono invece 124 mila, in aumento dello 0,6 per cento rispetto all’anno precedente, mentre il numero dei posti letto, pari a 2,5 milioni, risulta in diminuzione dello 0,7 per cento.

Nel dettaglio, la crescita dei bed and breakfast è stata del 5,8% per quanto riguarda gli esercizi e del 6,3% relativamente ai posti letto; l’incremento ha caratterizzato anche gli ostelli, che hanno toccato un +7,5% di esercizi e +5,5% di posti letto.

La permanenza media nelle strutture è stata di 3,63 notti, un dato che dal 2003 è in continua contrazione.

Le presenze, infine, hanno registrato una leggera diminuzione (-1 per cento) e gli arrivi una piccola crescita (+0,1%)

 

 

16/12/14
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Scenario nazionale