• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

symbolmark   

Una struttura sostenibile in legno di larice realizzata seguendo il metodo millenario di costruzione di templi e pagode. Il padiglione del Giappone per Expo 2015, presentato a Milano, ha come tema 'Diversità armoniosa' per raccontare come nel Paese asiatico tradizione e innovazione tecnologica si fondano in un unico sapere.

La struttura, che si estenderà per circa 4.170 metri quadrati e sarà una delle più grandi dell'esposizione, all'esterno apparirà come una griglia tridimensionale in legno. 

Il progetto dell'architetto Atsushi Kitagawara ha unito le tecniche tradizionali con cui vengono costruiti i templi in Giappone  con quelli più innovatici e tecnologi.

A piano terra i visitatori troveranno lo spazio espositivo per eventi legati al tema della nutrizione, al primo piano la zona ristorante dove assaggiare la cucina giapponese.

Secondo le stime del Paese il padiglione sarà pronto in 4 mesi, il legno arriverà da una prefettura del nord Giappone per essere assemblato in Italia. 

L'investimento è stato di oltre 21 milioni di euro, poco meno di 2 miliardi di yen. Il Giappone è costituito al 70 per cento di foreste e il legno è molto diffuso nelle costruzioni urbane di architettura e ingegneria oltre che per la realizzazione di oggetti di uso quotidiano.

L’architettura del Padiglione Giappone

19/06/14
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Milano Provincia