• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Gli open data e i servizi del Comune di Milano saranno a disposizione di aziende private per lo sviluppo di applicazioni e siti web che agevolino la visita di Expo 2015 e di tutte le attrattive della città.

Venerdì 11 ottobre la Giunta di Palazzo Marino ha approvato la delibera di adesione del Comune al progetto E015 Digital Ecosystem, realizzato da Expo 2015 SpA, Confindustria, Camera di Commercio di Milano, Confcommercio, Assolombarda e Unione del Commercio, con il coordinamento tecnico-scientifico di Politecnico di Milano.

“Con l’adesione a questo progetto, il Comune mette i propri open data e i propri servizi a disposizione delle aziende e dei partner privati che intendono sviluppare app e siti web che facilitino l’esperienza di visita non solo di Expo ma di tutte le attrattive offerte dalla città di Milano”, ha dichiarato l’assessore alle Politiche del lavoro, Sviluppo economico, Università e Ricerca Cristina Tajani.

“Ad esempio, una delle possibili applicazioni potrebbe essere rivolta ai passeggeri in arrivo a Linate e Malpensa – ha spiegato l’assessore Tajani –. In attesa dei bagagli, infatti, i viaggiatori potrebbero conoscere in tempo reale la situazione dei trasporti in uscita dall’aeroporto - dalla circolazione dei treni e dei mezzi pubblici al traffico sulle autostrade fino alla disponibilità dei taxi - oltre a scoprire gli appuntamenti culturali e gli eventi in cartellone a Milano. E questo, grazie all’interazione tra i sistemi informativi del Comune, di aziende come Sea, Trenord, Atm e di altri soggetti pubblici e privati, resa possibile dal progetto E015”.

Con l’adesione al Progetto E015 Digital Ecosystem Milano può diventare il primo Comune a far parte di un ecosistema business to business, creatore di innovazione e di opportunità per le imprese e di moderni servizi per i cittadini.

 

  www.e015.expo2015.org

14/10/13
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Milano Provincia