• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Martedì 11 febbraio al Circolo del Commercio di Milano (Palazzo Bovara, corso Venezia 51, sala Castiglioni, dalle 14.30) tavola rotonda promossa da Aires, Ancra e Andec – le associazioni Confcommercio dei settori elettrodomestici, radio tv, elettronica civile – sui compensi per copia privata applicati ad apparecchi e memorie idonei alla registrazione di file audio e video. Tema filo filo conduttore dell’incontro è “Compensi per copia privata: uno strumento ancora adeguato? Contrbuti alla riflessione sul controverso compenso applicato su apparecchi e memorie digitali”. L’argomento è di grande attualità in questo periodo per la possibile “tassa” su smrtphone, tabelt ecc. E’ in arrivo il nuovo decreto ministeriale destinato ad aggiornare i compensi per la copia privata. L’11 febbraio distributori, produttori e consumatori si interrogano su questa controversa normativa, alla luce dell’evoluzione tecnologica e delle attuali dinamiche di mercato. Ha senso – rilevano i promotori – pensare che l’industria dei contenuti debba essere finanziata a spese del comparto imprenditoriale che rende possibile la lecita fruizione delle opere?
Partecipano alla discussione della tavola rotonda il presidente Andec Maurizio Iorio, il vicepresidente Ancra Dario Bossi e il direttore generale Aires Davide Rossi, il presidente di Assoprovider Dino Bortolotto, il direttore Fipi (Federazione internazionale proprietà intellettuale) Franco Di Donato, il direttore generale Comufficio Fabrizio Venturini, il responsabile Relazioni istituzionali di Altroconsumo Marco Pierani. E’ prevista la partecipazione del presidente della Commissione innovazione e servizi di Confcommercio Giorgio Rapari. Conduce e modera il dibattito Gianfranco Giardina, direttore responsabile Dday.it. Sono previsti, inoltre, interventi e contributi via web.

04/02/14
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Dalle associazioni
+ Info su: Milano ,