• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

La Giunta comunale di Milano ha approvato il 3 febbraio la riqualificazione della centrale operativa di via Drago in vista di Expo 2015, per adeguarla alla nuova funzione di Centro di Coordinamento Cittadino per il controllo e la gestione dell’evento. 

In base a quanto prevede il progetto di Metropolitana Milanese la struttura verrà ampliata, con il raddoppio di uno dei saloni che farà passare le postazioni di lavoro da 40 a 88. Saranno eseguiti anche lavori di coibentazione dell’edificio e di razionalizzazione degli spazi. Inoltre, saranno realizzati nuovi impianti di rete per il traffico di dati e verrà potenziata la sicurezza dell’intera struttura. 

Dal Centro avanzato di controllo Expo 2015 sarà possibile gestire i flussi di persone, mezzi e merci che, ogni giorno per sei mesi, 24 ore su 24, passeranno per il sito espositivo e per Milano. 

Nel Centro saranno operative tutte le forze dell’Ordine, i vigili del Fuoco, 118, le public utilities, le aziende di trasporto, ognuna collegata a sua volta alla propria centrale operativa. 

Il costo complessivo dei lavori di riqualificazione ammonta a 1,2 milioni di euro a carico di Expo 2015 Spa, come definito nella convenzione firmata con il Comune lo scorso maggio. Al termine dell’Esposizione Universale la Centrale operativa rimarrà al Comune.

 

 

 

  

 

04/02/14
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Milano Provincia