• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Fra maggio e ottobre 2015, durante lo svolgimento di Expo Milano 2015, almeno 30 luoghi del centro storico del capoluogo lombardo si candidano a ospitare eventi, spettacoli e presentazioni. 

Su richiesta del Comune di Milano, il Consiglio di Zona 1 ha stilato un elenco di strade, piazze e giardini adatti a ospitare un’ “Esposizione diffusa”, come auspicato dal sindaco Giuliano Pisapia. La lista comprende luoghi poco conosciuti rispetto a spazi urbani più gettonati che si animano durante i grandi eventi ospitati in città. Nell’elenco compaiono per esempio piazza Santissima Trinità in zona Sarpi e piazza Principessa Clotilde, a due passi dall’ospedale Fatebenfratelli.

I Paesi partecipanti a Expo Milano 2015 potranno chiedere di utilizzare gli spazi di Milano per essere visibili anche al di fuori del sito espositivo di Rho-Pero, pagando l’occupazione del suolo al Comune. Gli Stati potranno decidere se allestire semplici installazioni temporanee o veri e propri stand che resteranno in città per tutti i sei mesi dell’Esposizione Universale. 

Il Comune farà da regia, garantendo una coerenza stilistica generale tra le varie iniziative dei Paesi e vigilerà affinché le installazioni non siano troppo invasive rispetto al contesto ospitante. 

Il Consiglio di Zona 1 ha indicato anche una serie di immobili comunali come possibili spazi espositivi, come le serre di via Tommaso da Cazzaniga o l’immobile di corso di Porta Vigentina 15. 

Nelle prossime settimane toccherà agli altri Consigli di zona indicare al Comune i luoghi più adatti a ospitare gli eventi durante l’Expo.

 

 

 

 

 

 

21/02/14
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Milano Provincia