• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Nella risoluzione approvata il 31 maggio 2018 sull’attuazione della Direttiva 2009/125/UE in tema di progettazione ecocompatibile (cd Direttiva Ecodesign -recepita in Italia dal D.Lgs. 15/2011), il Parlamento UE ha chiesto, tra l’altro, l’estensione delle regole agli smartphone.

La risoluzione ribadisce come fondamentale l’applicazione della “Direttiva Ecodesign” alla progettazione ecocompatibile dei prodotti “connessi all’energia”; e sottolinea la necessità di potenziare l’azione della Direttiva in parola poiché, se da un lato l’ambito di applicazione è stato esteso ai prodotti “connessi all’energia”, dall’altro non sono ancora definiti i requisiti dell’Ecodesign di tali prodotti.

Essa poi afferma che è arrivato il momento di applicare i requisiti dell’ecodesign anche a cellulari e smartphone, finora esclusi.

Inoltre, il Parlamento UE ritiene debbano essere prese in considerazione anche tutte le altre caratteristiche di un prodotto, dato il suo impatto sull’ambiente; e che pertanto, ai fini dell’attuazione della Direttiva Ecodesign, l’ambito di applicazione della stessa debba avere ad oggetto anche l’intero ciclo di vita dei prodotti, partendo dalla loro progettazione, mediante la definizione di “criteri minimi di efficienza per le risorse” con riguardo a caratteristiche quali:

“durabilità, robustezza, riparabilità; potenziale di condivisione, riutilizzo, scalabilità, riciclabilità, possibilità di rigenerazione, contenuto di materiale riciclato o di materie prime secondarie, nonché uso di materie prime essenziali".

L’80% dell’inquinamento ambientale e il 90% dei costi di produzione sono infatti il risultato di decisioni prese in fase di progettazione del prodotto.

Vale la pena evidenziare che una “reimpostazione” della Direttiva Ecodesign nei termini  innanzi illustrati risponde alle esigenze di transizione verso il nuovo modello economico, più sostenibile, denominato Economia circolare, in base al quale materiali e prodotti devono avere la durata più lunga possibile, mediante riutilizzo, possibilità di facile riparazione, riciclo.

21/06/18
Categoria: Supporto fiscale e legale

Tipologia: Scenario nazionale