• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • LinkedIn

“Parlo a nome della Fondazione e secondo me stiamo rispettando assolutamente tutte quelle che erano le tappe, pure nella complessità di vivere in video conferenza tra il Cio e i colleghi degli altri comitati”. Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a margine dell’inaugurazione del restyling del Campo Giuriati del Politecnico di Milano rispondendo ai cronisti che gli hanno chiesto a che punto fosse l’iter di organizzazione dei giochi invernali di Milano Cortina 2026.

“C’è il tema dell’agenzia delle infrastrutture che, quello è poco ma sicuro, siamo in grande ritardo, è una cosa che riguarda le istituzioni. Questo governo sta assolutamente cercando di accelerare e recuperare il tempo perduto – ha aggiunto – Proprio ieri il sottosegretario Vezzali mi ha informato che ha chiuso una call con tutti gli stakeholder, ovviamente Mef, Palazzo Chigi, ministero delle Infrastrutture. Io non posso parlare a nome loro, mi sembra che siamo in dirittura d’arrivo anche perché questo è un passaggio indispensabile”.

Per quanto riguarda la situazione del pattinaggio sul ghiaccio e dell’ipotesi di spostare nell’Arena Civica di Milano le gare (sostituendo Baselga di Pinè in Trentino, come da dossier di candidatura) Giovanni Malagò ha risposto: “Io non mi sento di aggiungere niente ma una cosa è fondamentale. Io sono un soggetto religioso, devo e voglio rispettare il masterplan con cui noi abbiamo vinto la candidatura. Lo statuto prevede poi che per cambiare qualcosa serva l’unanimità – ha continuato il presidente del Coni e della Fondazione Milano Cortina 2026 - per cui al momento questo non è previsto. Se ci dovessero essere delle opzioni, è una cosa che va concordata con le parti e non certo da parte del sottoscritto”.

Recentemente Giovanni Malagò è stato rieletto presidente del Coni per il terzo e ultimo mandato. Con un lungo applauso il Consiglio Nazionale del Coni ne ha accolto la rielezione. "Complimenti e buon lavoro" - ha commentato il Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. "Proseguiamo un percorso - aggiunge Fontana - iniziato tre anni fa, che ha come principale filo conduttore l'organizzazione delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026”.

25/05/21
Categoria: Impresa e Istituzioni

Tipologia: Milano Provincia

 
Richieste e segnalazioni