• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • LinkedIn

Musica d’ambiente e diritto d’autore: al 30 giugno la scadenza Siae per ricettività, pubblici esercizi e non food

 

Il pressing delle associazioni di categoria Confcommercio a sostegno delle attività colpite dalle conseguenze dell’emergenza Covid ha portato a un’ulteriore proroga delle scadenze Siae per il rinnovo sugli abbonamenti annuali di musica d’ambiente con sconti sulle tariffe. Ecco le modifiche (resta invariata al 30 aprile la tariffa per il food)

 

Settore alberghiero ed extralberghiero (alberghi, campeggi…):

- termine rinnovo differito al 30 giugno;

- conferma della riduzione forfetaria del 32,5% (già riconosciuta nel 2020);

- per le strutture che hanno sospeso totalmente l’attività, l’importo da erogare a Siae verrà computato sulla tariffa standard per il solo periodo di eventuale apertura nel corso del 2021. Questo beneficio non vale in caso di apertura intermittente (ad esempio solo il weekend);

- riduzione dal 20% al 10% della maggiorazione sugli abbonamenti mensili (max 2 mensilità consecutive), a valere sulla tariffa standard.

 

Pubblici esercizi con somministrazione alimenti e bevande (bar, ristoranti…):

- termine rinnovo differito al 30 giugno;

- riduzione del 15% dell’importo tariffario.

 

Non Food (retail, artigiani, parrucchieri, centri commerciali, ecc…):

- termine rinnovo differito al 30 giugno;

- riduzione del 5% dell’importo tariffario.

 

Per tutte le attività chiuse (palestre, piscine, corsi di danza e ginnastica, circoli ricreativi, teatri, sale da gioco, sale scommesse, ecc…) l’importo da erogare a Siae verrà computato sulla tariffa standard per il solo periodo di eventuale apertura nel corso del 2021.

 

20/04/21
Categoria: Area media

Tipologia: Scenario nazionale

 
Richieste e segnalazioni